I Dormienti, Mimmo Paladino, 1998.

Si tratta di numerose sculture, realizzate in terracotta, che ritraggono coccodrilli e uomini in posizione fetale, adagiate su tavole rettangolari di ferro scuro, più piccoli per i coccodrilli e più larghi per gli uomini. Ciascuna scultura ha un colore diverso dalle altre in base ai materiali utilizzati per la realizzazione. Ciascuno dei “Dormienti” è stato posato nell’invaso di raccolta delle acque situato dietro al fronte della fonte costituita da sei ampie arcate a sesto acuto. La Fonte delle Fate viene alimentata da acqua che filtra dal terreno sovrastante e il livello dell’acqua cambia a seconda della piovosità, ciò implica che le sculture possano essere sommerse.